Razza partigiana - Storia di Giorgio Marincola

razza partigiana

Uno dei miei soliti tentativi di guardare in sintesi
Innalzarsi al di sopra degli eventi, e osservarli serenamente
(Giorgio Marincola, Montorio Romano, settembre 1942)

Che fine ha fatto il libro?

Dall’estate del 2020 in molti hanno (ri)cominciato a parlare di Giorgio Marincola, una figura diventata quasi mainstream dopo la richiesta di intitolargli la stazione “Ipponio” della metro C di Roma. Se n’è parlato su diverse testate, anche di grande rilevanza (da «L’Espresso» a «Jacobin Italia»), e sempre più diffusamente su magazine digitali e social network, dove il suo nome o la sua effige vengono spesi in iniziative di diverso calibro. Anche la campagna Il razzismo è una brutta storia promossa dalle librerie Feltrinelli ha finalmente accolto la storia di Giorgio tra quelle da proporre, con tredici anni di ritardo rispetto alla segnalazione che feci loro nel 2008, quando fu pubblicata per la prima volta la sua biografia. Ma Razza Partigiana, il libro (e con lui i quasi quattro anni di ricerca che ne hanno permesso la costruzione) che fine ha fatto?
Nel febbraio del 2021 la casa editrice che ne detiene i diritti di pubblicazione ha unilateralmente deciso di escludere il libro dal suo catalogo, rendendone quindi impossibili sia l’acquisto che l’ordinazione. La prima edizione del libro è disponibile in queste biblioteche. Potrete trovare la seconda edizione in queste altre biblioteche del Servizio Bibliotecario Nazionale.

login | Privacy